Educash

Blog

CAPITALE DI RISCHIO: EQUITY CROWFUNDING

CAPITALE DI RISCHIO: EQUITY CROWFUNDING


La rete ti aiuta a crescere


Con questo articolo, continuo i post sugli strumenti e sui servizi per la finanza alternativa e digitale.
Anche in questo, cercherò di semplificare al massimo i termini, pur sapendo che per alcuni non sarà facile.

Oggi vi parlerò di un secondo strumento che va ad agire sul cosiddetto CAPITALE DI RISCHIO.
Come sapete il capitale di rischio è il capitale che l’imprenditore o i soci investono nella propria impresa.
Ci sono alternative per PATRIMONIALIZZARE UN’IMPRESA senza doverci mettere direttamente i propri soldini?

 

Vi presento l’EQUITY CROWDFUNDING.

 

E’ la raccolta di capitali che avviene grazie a investitori privati, ma anche istituzionali o professionali, raccolti utilizzando una piattaforma web e quindi limitando al minimo il lavoro off-line.
L’italia è stata tra i primi Paesi al mondo a dotarsi di una normativa sul settore, già nel 2012 con il Decreto Crescita Bis, delegando alla Consob il compito di adottare le relative disposizioni di attuazione.
Da poco meno di 12 milioni di euro in tutto il 2017, distribuiti su 50 campagne, le piattaforme di Equity crowdfunding in Italia nei soli primi 3 mesi del 2018 avevano già raccolto 5,9 milioni, spalmati su 24 campagne di successo.
Il dato evidenzia che la crescita del fenomeno è esponenziale, visto che in tutto il 2016 in Italia erano state finanziate solo 19 società per complessivi 4,3 milioni.

Quindi…perché non cimentarsi in questa nuova strada?

 

Gigi Turla – EDUCASH

 

 

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Assistenza SMART

» Clicca sull'icona ed inizia a Chattare con lo SMART Assistance EDUCASH

× EDUCASH SMART Assistence