Educash

Blog

IL FACEBOOK DELLE BANCHE

IL FACEBOOK DELLE BANCHE


Com’è valutata la tua reputazione finanziaria?


Esiste una mondo virtuale, social, come Facebook, nel quale, anziché parlare della vita delle persone, si parla della vita delle imprese?
Un mondo nel quale qualcuno può parlare ad altri della nostra impresa, spesso, senza nemmeno che noi lo sappiamo?

 

Sì esiste.

 

E’ un social molto particolare, al quale si possono iscrivere solo le banche. Questo social è gestito dalla Banca d’Italia e ogni mese, tutte le banche “postano” una serie di informazioni che riguardano la nostra impresa.
Quasi sempre sono informazioni che rispondono al vero; qualche volta no, perché, anche le banche e gli istituti finanziari, certe volte sbagliano.

 

Questo particolare Facebook si chiama CENTRALE RISCHI.

 

Ma per una definizione più canonica della centrale rischi, mi avvalgo di quanto riporta il sito della Banca D’Italia, che recita:

 

“La Centrale dei Rischi (CR) è un sistema informativo sull’indebitamento della clientela verso le banche e le società finanziarie (intermediari). Gli intermediari comunicano mensilmente alla Banca d’Italia il totale dei crediti verso i propri clienti: i crediti pari o superiori a 30.000 euro e i crediti in sofferenza di qualunque importo. La Banca d’Italia fornisce mensilmente agli intermediari le informazioni sul debito totale verso il sistema creditizio di ciascun cliente segnalato.

La Centrale dei Rischi ha l’obiettivo di:

  • migliorare il processo di valutazione del merito di credito della clientela
  • innalzare la qualità del credito concesso dagli intermediari
  • rafforzare la stabilità finanziaria del sistema creditizio.

La Centrale dei Rischi favorisce l’accesso al credito per la clientela “meritevole”.
I dati della CR sono riservati. Chi vuole conoscere la propria posizione presso la Centrale dei Rischi può rivolgersi alle Filiali della Banca d’Italia. Per la correzione di eventuali errori nelle segnalazioni, l’interessato deve rivolgersi direttamente all’intermediario.
Le informazioni anagrafiche dei soggetti segnalati in Centrale dei Rischi sono registrate nell’Anagrafe dei soggetti.”

 

Tutto chiaro?

 

E’ curioso che tra gli obiettivi non vi sia: “mettere a disposizione del soggetto interessato i dati finanziari che il soggetto gestisce con le proprie banche”.

Mi viene da pensare che la Banca d’Italia sia solo la Banca delle Banche e non la Banca degli Italiani? Voi cosa ne pensate?

Comunque, poco male.
Possiamo COMUNQUE richiedere i nostri dati, per capirli ed analizzarli.

 

Ed è gratis!!

 

Basta mandare una richiesta via Posta Elettronica Certificata a qualsiasi filiale della Banca d’Italia e nel giro di pochi giorni possiamo avere la nostra CENTRALE RISCHI; sia quella della nostra impresa, sia quella nostra personale.
L’ulteriore elemento positivo è che i dati che ci arrivano inclusi nella nostra CENTRALE RISCHI sono molto più ricchi di quanto possa vedere una nostra singola banca. La singola banca conosce i nostri dati da lei gestiti, ma i nostri dati gestiti dalle altre nostre banche li conosce solo come dati aggregati.

Interessante vero?
Volete chiedere la vostra centrale rischi?
Contattatemi.

 

Gigi Turla – EDUCASH

 

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Assistenza SMART

» Clicca sull'icona ed inizia a Chattare con lo SMART Assistance EDUCASH

× EDUCASH SMART Assistence