Educash

Blog

Ci accorgiamo di avere uno stomaco solo quando facciamo indigestione!

Ci accorgiamo di avere uno stomaco
solo quando facciamo indigestione!


Vilmaaaaa!!! Dammi la clava che ho un problema in corso…


Ti lasceresti crescere incondizionatamente le unghie, soprattutto quelle dei piedi ?
C’è chi preferisce il tronchesino , chi la limetta di cartone , chi il forbicino ….
A ciascuno il proprio strumento, ma per tutti lo stesso obiettivo: liberarsi da ciò che più non serve.
Ti faresti dei problemi a comprare dei bicchieri nuovi se quelli che hai si sono crepati? A sostituire un tergicristallo rovinato? A cambiare i pneumatici dell’automobile lisi?
Tuttavia, quando nella vita dobbiamo eliminare , tagliare o cambiare qualcosa che ha preso troppo spazio o qualcosa che non serve più, rimandiamo e siamo invasi da un sacco di pensieri.
Una volta, nel mondo dei Flintstones, le unghie servivano a difendersi dai nemici; ora, quando non decidiamo di prendere in mano le situazioni, i veri nemici di noi stessi… siamo noi.
Eppure, a guardar bene, abbiamo tantissime “lime” a portata di mano.
Anche tu hai a che fare con delle persone o delle situazioni fastidiose ?
Anche tu hai delle questioni che definisci problematiche ?
Anche tu ti svegli a volte di notte arrovellandoti su come affrontare alcune faccende ?

 

Sappi che

ogni problema, ogni situazione fastidiosa o spiacevole può fare da lima.

Crepe, mal di pancia, conflitti…

 

non sono di per sé “il problema”.
Ci dicono solo che qualcosa non va.
Sono dei messaggeri , e come tali vanno accolti. Possiamo chiedere loro quali informazioni ci portano rispetto a noi, alla nostra azienda, al nostro business.
Vanno ascoltati.
Mal di pancia, problemi, attriti…. Vanno interrogati, ma seguendo alcune indicazioni:

  • non prendere degli antidolorifici per non sentirli (dell’uso dei palliativi parleremo prossimamente…) tolgono temporaneamente il dolore, ma non il problema = ESSERE SPIETATI
  • non cercare delle spiegazioni nel passato (possiamo anche chiederci perché ci crescono le unghie, ma anche se rispondessimo correttamente a questa domanda, le unghie non si accorcerebbero); probabilmente tempo fa quella “cosa” funzionava, perciò se oggi è un problema va vista nel contesto presente = PERDERE TEMPO AD ANALIZZARE IL PROBLEMA QUI ED ORA
  • non fare di tutta l’erba un fascio (non ha senso strappare le unghie dalla radice solo perché una parte di esse non ci serve) = INDIVIDUARE IL NODO CRITICO
  • non appiccare un incendio se devi solo accendere un sigaro (se hai una gomma buca, non serve cambiare la macchina) = DECIDERE IL PRIMO PICCOLO PASSO DA FARE

Esiste un falso mito secondo cui la vita è bella solo quando è libera dai problemi. Eppure sono proprio i mal di pancia, i problemi, le incrinature a dirci in quale direzione dobbiamo, o possiamo lavorare, per migliorare le nostre azioni.

 

A volte, per sostenere i problemi e  le difficoltà, le gambe si piegano…  ma solo così piegate ci danno lo slancio per fare un salto.

 

 

 

Dulcinea del Toboso

 

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Assistenza SMART

» Clicca sull'icona ed inizia a Chattare con lo SMART Assistance EDUCASH

× EDUCASH SMART Assistence